I 5 migliori deumidificatori per la casa

Deumidificare casa correttamente è importantissimo sia per la salute di chi, in quegli ambienti ci vive quotidianamente, sia per la struttura stessa. Non è raro, infatti, che i muri delle abitazioni colpite da eccessiva umidità producano muffe e si deteriorino molto velocemente. Saper scegliere il deumidificatore che, più degli altri, si dimostri efficace a risolvere il problema dell’umidità dentro casa non è una cosa troppo complicata. Recentemente, anzi, è stata pubblicata una classifica che ospita i migliori deumidificatori dell’anno, tenendo in considerazione parametri importanti come, ad esempio, la potenza o il risparmio energetico.
I 5 migliori deumidificatori si distinguono dagli altri per le elevate prestazioni e per il rapporto qualità/prezzo.
– Al quinto posto uno dei modelli più piccoli in assoluto, Argo Deolo Baby che si rivela essere il massimo per gli ambienti più piccoli e, comunque, fino a 20 mq. Nonostante le sue ridotte dimensioni, questo deumidificatore è in grado di raccogliere ben 11 litri di acqua al giorno lavorando con il massimo della silenziosità (soli 38 dB). Argo Deolo Baby è in grado di leggere l’umidità presente nell’ambiente circostante e di regolare in maniera autonoma l’erogazione dell’aria e la potenza di utilizzo.
– Quarto posto per il Mitsubishi MJ-E14EG-S1, deumidificatore innovativo dotato di occhio magico, un sensore che regola la potenza e la direzione dell’aria nella giusta direzione. Tre litri la capacità del serbatoio. Intuitivo l’utilizzo, grazie anche ad un semplice display. Questo deumidificatore è adeguato per lavorare in ambienti di meno di 33 mq. Il prezzo di vendita si aggira sui 400 euro, un po’ elevato rispetto alla media dei concorrenti. Il prezzo è, comunque, giustificato dalle elevate prestazioni.
– Medaglia di bronzo per il deumidificatore Elro DH600. Questo modello costa poco e consuma pochissimo. Il prezzo di mercato, infatti, sfiora a malapena i 100 euro. E’ un elettrodomestico piccolissimo, senza alcuna pretesa. E’ proprio adeguato per chi ricerca un deumidificatore di dimensioni ridotte e per la deumidificazione di ambienti piccoli, fino a 10 mq. I locali perfetti sono, ad esempio, le cantine ed i ripostigli, dove spesso si conservano gli alimenti e in cui, quindi, l’umidità si sviluppa molto facilmente. Quando la vaschetta dell’acqua è piena (la capacità è 0,5 litri) vi è l’autospegnimento dell’apparecchio, ad ulteriore garanzia di sicurezza.
– il Mitsubishi MJ-E12CH-S1 è tra i deumidificatori più piccoli della casa giapponese, capace di raccogliere fino a 12 litri di acqua ed adeguato per l’utilizzo in ambienti medio piccoli, fino a 20 mq. Il prezzo è abbastanza alto, ma anche le prestazioni garantite lo sono. Il risparmio sul profilo energetico, inoltre, è garantito dalla classe energetica bassa. E’, poi, robusto, semplice da pulire e dotato di un pannello di controllo molto intuitivo oltre ad essere uno dei modelli più silenziosi della categoria.
– Medaglia d’oro per il Mitsubishi MJ-E14CG-S1, deumidificatore in grado di lavorare fino a 14 l di acqua al giorno. Interessanti la funzione per l’asciugatura rapida dei panni e il Mildew Guard, ovvero un dispositivo per evitare la formazione delle muffe. E’ uno dei deumidificatori più compatti in commercio ma anche molto costoso, al punto chè è adatto solo a chi non si crea troppo il problema della cifra da spendere. Chiudono il quadro una buona semplicità di utilizzo e la possibilità di essere utilizzato per la deumidificazione di ambienti fino a 90 metri cubi.